fbpx

Dry manicure: perchè sceglierla al posto della manicure classica?

Contenuti dell'articolo

Dry Manicure: la manicure unghie perfetta

La dry manicure, chiamata anche “manicure russa” o “manicure perfetta”, è un’innovativa tecnica per preparare le unghie prima delle ricostruzioni o delle varie applicazioni di smalto. Permette di creare mani perfette, con unghie pulite e un girocuticole impeccabile. Originaria della russa, è stata inventata dalle onicotecniche dell’est per permettere una maggior durata delle ricostruzioni o degli smalti!

Che tu voglia realizzare delle unghie a mandorla, quadrate, a stiletto o a ballerina, con semipermamente o con ricostruzione in gel o acrilico, come sappiamo, il primo passaggio fondamentale è proprio la manicure. Permette infatti di curare l’estetica dell’unghia e della pelle attorno, lavorando oltre all’aspetto del miglioramento estetico anche quello legato alla prestazione. E’ proprio questo passaggio a determinare la durata di ricostruzioni o smalti. La manicure però non è essenziale solo in preparazione ad altri lavori, ma anche per avere mani perfette e curate con unghie naturali: si rivela quindi fondamentale per qualsiasi cliente.

Lo strumento essenziale per realizzare questa perfetta manicure è la fresa: un utensile centrale del lavoro di ogni onicotecnica. E’ una sorta di lima elettrica che si utilizza sia per la manicure sia nella ricostruzione per gestire i diversi materiali. Ha moltissime variabili in quanto la punta può essere cambiata, si presta così a diversi lavori. Ma come deve essere usata la fresa in questa manicure? A secco! La particolarità e caratteristica principale della dry manicure è che si lavora senza acqua o oli. Scopriamo come funziona!

dry manicure
dry manicure

Perché scegliere la Dry Manicure invece della classica?

Vediamo la differenza sostanziale fra le due tipologie di manicure e perché dà risultati migliori la manicure con fresa: la dry manicure.

In quella classica le mani vengono poste in ammollo per un po’ di tempo, in modo da ammorbidire la pelle e permettere una facile rimozione e lavorazione delle cuticole. Questo, per quanto faciliti la rimozione di pellicine e la gestione delle cuticole, è un’arma a doppio taglio. Infatti la lamina ungueale ha una superficie porosa, se la lasciamo nel liquido assorbe in sé – appunto – liquido, che penetra in profondità. I liquidi peggiorano la prestazione degli smalti o delle ricostruzioni, che aderiscono meno alla superficie e tendono a staccarsi maggiormente data l'”umidità” dell’unghia. Di conseguenza realizzando una classica manicure andremo ad inficiare il lavoro successivo di ricostruzione o smaltatura.

La dry manicure, invece, lavora a secco. Le mani vengono pulite con acqua, ma non si permette alle unghie di assorbire una grande quantità di liquido. Questo consente di far durare di più il lavoro fatto successivamente sulla lamina ungueale, velocizzando i tempi di realizzazione e creando unghie perfette.

Consideriamo però che la dry manicure è un lavoro molto delicato, non si può fare se non si è seguito un corso apposito (e non valgono i video su YouTube 😉 ) in cui Onicotecniche specializzate insegnano esattamente come si realizza, come si utilizzano le varie frese e quali sono i passaggi tecnici. Questo perché, seppur non invasiva, richiede manualità e precisione per non andare a rovinare le dita della cliente. Se vuoi diventare un’esperta e poter realizzare anche tu la perfetta dry manicure, abbiamo il corso completo che fa per te!

Quando si può fare?

La dry manicure può essere fatta su ogni tipologia di unghia e di dita, ma non può essere effettuata su girocuticole infiammate o con lesioni in quanto l’uso della fresa elettrica può peggiorare la situazione. Deve quindi essere fatta solo su unghie sane! Inoltre bisogna prestare particolare attenzione anche alla pelle secca, più delicata e a rischio rottura. In questo caso valutiamo singolarmente la manicure migliore per la nostra cliente. Ricordiamoci che ogni pelle e ogni unghia è diversa, essere brave onicotecniche significa anche essere in grado di valutare ogni situazione specifica e capire qual è la scelta migliore!

Gli strumenti per realizzare la Dry Manicure

Per realizzare la dry manicure bisogna avere gli strumenti adatti, vediamoli di seguito:

  • Spingicuticole
  • Fresa
  • Punte per la fresa diamantate specifiche per unghie naturali (forme: cilindro, lancia, trapezio e sfera piccola)
  • Spazzolina per rimuovere la polvere
  • Solvente
  • Lima e buffer
  • Forbicina punta curva specifica per cuticole
  • Cleanser
  • Pad di cotone pressato o kleenex
  • Preparatori idroalcolici
  • Olio per le cuticole
  • Disinfettanti per strumenti e sistemi di sterilizzazione

Tutti gli strumenti devono essere disinfettati e sterilizzati! Inoltre, come accennavamo prima, non si può assolutamente lavorare su pelle e unghie con patologie o non integre.

Nel corso Dry manicure puoi imparare a gestire al meglio ogni situazione e assimilare tutti gli utilizzi degli strumenti sopra elencati.

La fresa: lo strumento centrale in questa manicure

La fresa è lo strumento che fa la differenza nella dry manicure! Una sorta di lima elettrica, va usata con la massima attenzione. E’ ciò che permette di pulire la lamina ungueale, le cuticole e i valli laterali eliminando la pelle in eccesso in modo indolore, preciso ed efficace.

Ti stai chiedendo quale punta usare? Abbiamo la risposta! La punta diamantata! La fresa infatti può essere utilizzata con diverse punte, da intercambiare sul manico. Quelle di tipologia diamantata sono le migliori per unghie naturali e per la dry manicure: specifiche per il girocuticole, non sono eccessivamente abrasive e risultano resistenti e durature.

Ogni passaggio della dry manicure ti richiederà di usare una punta diversa: a cilindro, a lancia, a trapezio o a sfera piccola. Vediamo la funzionalità di alcune delle più importanti punte da fresa:

  • punta a cilindro: si usa per rimuovere materiale, pulire e levigare la superficie;
  • punta a lancia: è una punta sottile, utile per scollare le cuticole meccanicamente dalla lamina ungueale;
  • punta a trapezio: per opacizzare la lamina ungueale, ha una bassissima abrasività;
  • punta a sfera: perfetta per ultimare il lavoro con movimenti bilaterali, leviga le pieghe ungueali.

Per approfondire questo strumento, abbiamo creato un corso apposito: completo e perfetto per ogni onicotecnica. Scoprirai tutti i segreti di questo strumento e potrai usarlo al meglio.

manicure con fresa
manicure con fresa

Come fare la Dry Manicure perfetta: tutti i passaggi

Vediamo ora – in breve – i passaggi centrali della dry manicure:

  1. Disinfetta le mani: questo passaggio, per quanto sia scontato, è sempre da segnalare! La sua mancata realizzazione infatti può creare infezioni o problematiche sia sulla cliente che sull’operatrice;
  2. Libera e pulisci la postazione di lavoro: con i prodotti appositi, crea una postazione dove poter operare in modo sicuro;
  3. Inizia la manicure! Solleva le cuticole, scollando dalla lamina ungueale la pelle in eccesso;
  4. Usa la fresa apposita per lavorare il contorno dell’unghia: i valli laterali;
  5. Cambia la punta per lavorare sul girocuticole, con la massima delicatezza.
  6. Spazzola sempre ad ogni passaggio le unghie con l’apposita spazzolina per rimuovere la polvere, in modo da vedere perfettamente come sta procedendo il lavoro;
  7. Leviga l’unghia opacizzando la lamina ungueale e preparando la superficie alla stesura dei prodotti, in questo modo attecchiranno al meglio.

Ti ricordiamo che alla fine puoi massaggiare le unghie e le dita con un olio nutriente, se non vai a creare ricostruzioni o ad applicare il semipermanente. Altrimenti prosegui con gli altri lavori e rendi le tue ragazze felici e soddisfatte delle proprie mani!

Per studiare al meglio ogni passaggio della dry manicure e diventare un’esperta: segui il nostro corso. Il più completo sulla dry manicure. Se ti interessa questo mondo, non può mancare nel tuo studio anche l’approfondimento sulla Dry Pedicure, per piedi perfetti soprattutto ora che arriva l’estate. Inoltre da noi troverai anche il Corso Fresa, come vediamo ci teniamo darti la formazione più completa e farti diventare una bravissima specialista. Diventa anche tu Onicotecnica specializza, inizia a fare il lavoro dei tuoi sogni!