fbpx

Unghie a mandorla: come farle? Ricostruzione in gel e acrilico

Contenuti dell'articolo

Le unghie a mandorla: la forma preferita dalle donne.

Nella cura e nella ricostruzione delle unghie un aspetto importante da considerare è la scelta della forma da creare. A seconda del nostro gusto, delle nostre clienti e dalla forma delle loro mani, possiamo sbizzarrirci con le unghie dalla forma quadrata, a stiletto, ovali, oppure a mandorla.

Quest’ultima – a mandorla – è una delle forme più richieste, adatta a tutte le donne e le occasioni, realizzabile sia con una ricostruzione unghie in gel che in acrilico, ma anche con una semplice manicure.

unghie a mandorla
Esempio di unghie a mandorla

Origine dell’unghia a mandorla

L’Almond nail, la più richiesta dalle donne, nasce per la prima volta negli anni ’20 del 900’, nello stesso periodo del primo smalto per unghie: realizzato con gli smalti dell’industria dell’automobile.

Prima di questi anni le unghie venivano portate naturali, per lo più corte, ora invece iniziano ad essere un focus point della donna: leggermente ovali, lunghissime ma arrotondate – a mandorla! I colori accessi e forti, con una sorta di french più chiaro in punta, richiamavano la femminilità della donna: tipico era il rosso fuoco con un french argentato. Da quest’inizio secolo, la forma a mandorla non viene più abbandonata: ricordiamo Rita Hayworth negli anni ’50 con le sue famose unghie rosso passione, rigorosamente a mandorla.

La realizzazione dell’unghia a mandorla

La ricostruzione unghie con forma a mandorla si presta sia alla realizzazione in gel che in acrilico, facciamo un breve recap delle due tecniche:

Ricostruzione in gel

La ricostruzione in gel mira a creare delle unghie forti e belle, può essere realizzata sopra le unghie naturali oppure creando una sorta di “protesi” andando ad allungare l’unghia stessa.

Per realizzarla prima di tutto dobbiamo andare a preparare l’unghia pulendola, limandola e sgrassandola.

Solo in seguito andremo a creare una vera ricostruzione tramite le cartine, che ci aiuteranno a realizzare la forma perfetta. Concluderemo poi con la stesura del colore o la nail art scelta e la sigillatura finale.

Ricostruzione in acrilico

La ricostruzione in acrilico invece non allunga l’unghia, ma crea una bella superficie duratura per 3/4 settimane. Si inizia pulendo e sgrassando l’unghia, passando un primer prima di preparare l’acrilico e stenderlo. Modellarlo e metterlo in posa nella lampada UV o led per la sigillatura finale.

Una volta scelta la tipologia di ricostruzione dell’unghia, dobbiamo deciderne la lunghezza. La forma dell’unghia a mandorla infatti può essere realizzata sia su un’unghia medio-lunga, sia su un’unghia più corta.

Ovviamente nel primo caso è al massimo della sua bellezza. Nel secondo risulta un’ottima occasione per testare la forma ed avere comunque delle unghie curate e raffinate.

La scelta della lunghezza può essere determinata anche dalle mani della cliente.

Se le dita sono tozze l’ideale è avere un’unghia più lunga, in modo da farle sembrare più affusolate. Se le dita sono già lunghe, per evitare l’effetto artiglio la lunghezza della mandorla deve essere armonica: anche più corta.

L’ideale in ogni caso è avere un’unghia di 2-3 cm, visto che si andrà a limare abbondantemente.

La limatura

Ti stai chiedendo come limare le unghie a mandorla? La limatura della forma a mandorla è piuttosto intuitiva, ma non semplice: bisogna andare ad individuare il punto centrale dell’unghia in alto, poi limare gli angoli in modo da formare la tipica forma allungata. I lati devono essere uguali, procediamo piano e controlliamo mano a mano.

Vediamo i passaggi chiave di una perfetta limatura nella manicure e nella ricostruzione delle unghie. Prima di tutto dobbiamo usare la lima specifica – che sia su unghia nuda o per la ricostruzione – andremo così a correggere la lunghezza ed eliminare i difetti. La lima va impugnata con decisione: solamente così riusciremo a essere uguali nei movimenti. Dopo aver limato i lati, passiamo ad opacizzare la superficie della nostra unghia.

Nel caso specifico della almond nail, sempre con la lima andremo a definire la punta, esistono due tipologie di forma a mandorla:

  • a barchetta: arrotondiamo la punta creando una forma mordida;
  • più a punta: limiamo bene i lati in modo che la punta dell’unghia sia un po’ più affusolata.

Per una limatura ottimale è necessario utilizzare una lima adeguata al prodotto utilizzato (gel, acrygel o acrilico) o all’unghia naturale, ne esistono diverse sul mercato. Ricordiamoci sempre di muoverci con delicatezza, per non danneggiare la superficie o la forma.

Per imparare la limatura perfetta: leggi questo articolo.

Limatura unghia a mandorla
Limatura unghia a mandorla

La Bombatura e il Balance Point

Punto centrale nella creazione dell’unghia a mandorla perfetta è la bombatura, ovvero la curva che si vede se si guarda l’unghia di profilo: serve per evitare di spezzare l’unghia e fare durare più a lungo la ricostruzione.

La bombatura va creata ad hoc su ogni unghia: l’Apice (il punto di massima altezza) è un po’ più indietro rispetto al centro dell’unghia: a 1/3 del letto ungueale.

La struttura parte sottile per aumentare di spessore e poi scendere dolcemente fino alla punta.

Il Balance Point – o Punto d’Equilibrio – è essenziale per bilanciare la struttura delle forme, migliorando estetica e funzionalità dell’unghia ricostruita.

Concretamente parte dal punto più alto della bombatura, quello a 1/3 del letto ungueale.

La struttura parte sottile e aumenta di spesso fino all’Apice per poi mantenere quest’altezza fino alla fine dell’unghie.

Rimanendo dritta e parallela e andando così a proteggere maggiormente il punto di stress dell’unghia: il punto in cui si separa dalla pelle, perché è proprio quello il punto da rafforzare per evitare rotture e traumi.

Letto ungueale diviso in 3 sezioni
Rinforzo punto di stress unghia

A chi stanno bene

Tutt’oggi questa forma è la più richiesta nella ricostruzione delle unghie, ma a chi stanno bene?

La forma, semplice ed elegante, è adatta a tutte le mani: otticamente rende le dita più affusolate e snelle, ed è perfetta per tutte le occasioni, anche le più formali. Quasi sempre le spose richiedono questa forma dell’unghia, per risultare ancora più delicate e femminili.

Colore e Nail art

I colori più adatti

Questa forma elegante e delicata si presta alla più svariate nail art. Creando una superficie omogenea e comunque abbastanza spaziosa, è perfetta per decorazioni leggere o geometriche, su tutte le unghie o solo su alcune dita rendendo la mano ancora più preziosa.

Le unghie a mandorla risaltano ancora di più con una french manicure, ma anche con colori tenui e chiari come i rosa pallidi o le tinte lattiginose. Per un look più sofisticato ed importante possiamo optare per un colore bordeaux o marrone caldo: forte e intenso, facendole risaltare!

Il Babyboomer: la Nail Art perfetta

baby boomer unghie a mandorla
Baby boomer con Unghie a mandorla

Questa variante della french manicure è perfetta per l’unghia a mandorla. L’effetto è dato dall’incontro del rossa con il bianco lattiginoso e completato da un top coat laccato – oppure mat. Vediamo i passaggi fondamentali:

  1. Manicure Dry: la manicure russa – o a secco – che rende le mani perfette;
  2. Creiamo la ricostruzione e stendiamo uno strato di builder gel bianco partendo dall’estensione dell’unghia (qui vedi come applicare la formina per la ricostruzione in maniera professionale);
  3. Applichiamo un gel cover rosa sulla parte superiore, sfumiamo e polimerizziamo;
  4. Passiamo il clenaser sulle unghie ed eliminiamo le imperfezioni con una lima;
  5. Stendiamo il top coat e mettiamo in lampada;
  6. Trattiamo le cuticole con olio.

Qui ti raccontiamo passo per passo come farla e di cosa avrai bisogno.

Gli errori più comuni delle unghie a mandorla

Vediamo nella foto gli errori più frequenti durante la realizzazione delle unghie a mandorla: l’aspetto a cui bisogna prestare più attenzione è il posizionamento dell’apice e la limatura dei laterali.

Entrambi danno forza alla nostra struttura rendendola duratura e resistente agli urti e alle possibili rotture.

Costruiamo al meglio l’unghia con un apice corretto, o un balance point corretto, e limiamo i lati nella giusta misura: non esageriamo, altrimenti rendiamo l’unghia più fragile.

Forma mandorla correzione errori

Per imparare a creare questa bellissima ed elegante forma per le unghie, abbiamo il corso apposta per te su accademiaunghie.it!

Sarai seguita da professioniste, potrai metterti in gioco e specializzarti. Ti aspettiamo su Accademia Unghie: la tua Accademia online per diventare Onicotecnica certificata.